SEO & Love 2017 Cronaca di un successo annunciato

1 Flares Filament.io 1 Flares ×

Da quando ho iniziato a lavorare nel mondo del marketing online di eventi dal vivo ne ho fatti sicuramente molti, alcuni che mi hanno lasciato molto, altri poco o niente, di alcuni non mi ricordo più nemmeno i relatori, mentre altri ancora mi hanno fatto sentire come parte di una grande famiglia allargata, uno di questi è sicuramente il SEO&Love 2017 appena svoltosi a Verona.

L’edizione 2018 sta arrivando, scopri il programma qui

seo-love-2017 Un evento di settore unico nel suo genere, unico perché affronta il mondo della SEO e del Content Marketing in una maniera speciale, raccontando una storia, quella che lega questi 2 mondi che a volte sembrano distanti, ma che nella quotidianità sono invece molto più vicini di quanto si pensi.

Il SEO&Love è un progetto dell’instancabile Salvatore Russo, nelle sue parole è racchiuso tutto il senso di questa manifestazione che ha visto la luce con la sua prima edizione appena nel 2016 e che già al debutto ha mostrato di avere le carte in regola per decretare un successo incredibile di pubblico anche nell’anno immediatamente successivo.

“Ho ideato questo evento per raccontare la più bella storia d’amore del web: Content Marketing & SEO. Il segreto del loro amore è il rispetto reciproco, l’equilibrio nella coppia: a ognuno il giusto spazio. L’amore per la scrittura è necessario, ma non basta. Conoscere i tecnicismi della SEO è importantissimo, ma non basta. Serve avere un quadro di insieme ben definito, obiettivi chiari e strumenti e risorse utili per il loro raggiungimento.”

Dalle parole del suo ideatore emerge chiaramente lo scopo di eventi di questo genere, riunire in un unico luogo e per una giornata all’anno tutti gli innamorati del mondo digitale, ai quali stanno a cuore prima di tutto i progetti ben strutturati, obiettivo che non può essere realizzato senza passare dalla SEO e dal Content Marketing.

Il SEO&Love 2017 è stata un edizione speciale, perché fra i 42 relatori presenti, c’erano non solo i più conosciuti professionisti nazionali, che eviterò di nominare perché altrimenti facciamo notte, ma, a differenza dell’edizione dell’anno scorso, quest’anno sono stati invitati anche esperti di fama internazionale.

Una su tutti Aleyda Solis, consulente di SEO internazionale arrivata direttamente da Madrid, Dawn Anderson, insegnante di Marketing all’Università di Manchester, ma anche Bastian Grimm,  consulente internazionale SEO di Berlino e Lukasz Zelezny, consulente e speaker internazionale nato in Polonia ma residente a Londra.

La presenza di una parte di relatori provenienti dall’estero mi ha doto alcuni spunti interessanti su come al di fuori del nostro Paese intendano la produzione di contenuti in ottica SEO, ma la parte da padrone in questa edizione l’ha fatta sicuramente l’ospite nostrano più conosciuto dalla massa, Salvatore Aranzulla.

Anche se non ti occupi di SEO o Content Marketing, è sufficiente che tu abbia un computer per esserti imbattuto almeno una volta nel suo nome, essendo a tutti gli effetti il divulgatore informatico più famoso d’Italia, fondatore del sito Aranzulla.it, è una vera pietra miliare del “Come fare a…”

Se hai dei problemi, specie dal punto di vista della tecnologia e vuoi capire come risolverli, digitando la frase “come fare a…” già spuntano gli articoli del buon Aranzulla, uno che ha saputo utilizzare il matrimonio fra SEO e Content Marketing alla perfezione e lo ha fatto in tempi non sospetti.

Aranzulla.it è uno fra i 30 siti più visitati in Italia, un esempio da seguire quindi per capire come utilizzare al meglio i contenuti per soddisfare le ricerche degli utenti ed aumentare traffico sul proprio sito, ma SEO&Love 2017 è stato anche molto altro.

Quasi 700 persone al SEO&Love a Verona

Avevo fiducia in Salvatore Russo e in tutti coloro che con lui hanno collaborato alla realizzazione di questo evento ma, considerando che non è stato speso nemmeno un centesimo in advertising, trovarsi di fronte ad una massa di gente del genere alle 9:00 di mattina mi ha un po’ spiazzato. seo-and-love-verona Questo è stato il primo indicatore che il SEO&Love 2017 a Verona aveva già vinto in partenza, non è affatto facile riunire tante persone così in una città se pur famosa e facilmente raggiungibile come Verona, per lo più in una giornata a tutti gli effetti lavorativa, per prendere parte ad una giornata di formazione.

Ma la passione che anima chi fa il nostro lavoro è forte, anzi fortissima, una passione che ci fa fare chilometri per raggiungere la meta dove si tengono corsi ed eventi come questo, c’erano persone provenienti da ogni parte d’Italia, alcuni già dalla sera precedente perché troppo distanti per arrivare in tempo, altri che avevano preso più treni per raggiungere Verona.

Il SEO & Love è un evento sì di formazione, ma anche un momento particolare di ritrovo, lavoriamo tutti o quasi per la maggior parte del tempo dietro ad un Pc, parecchie delle persone con cui abbiamo a che fare giornalmente non le abbiamo nemmeno mai viste dal vivo, ma sappiamo bene oltre lo schermo c’è dell’altro.

Eventi come il SEO and Love di Verona servono anche a farci incontrare e trascorrere una giornata in compagnia di altre persone che non noi condividono la grande passione del marketing online, si perché SEO and Love è anche pubbliche relazioni, fondamentali ancora oggi in un mondo che va sempre più di fretta e che tende ad alienarti dietro ad un computer.

In un crescendo di attività che danno sempre più spazio a chi opera potenzialmente anche dalla propria casa, nel tempo si va un po’ a mettere da parte il grande valore che invece ha ancora oggi una stretta di mano o la discussione ad un tavolo con un collega che porta ad aprire future collaborazioni, cose che online non possono avvenire allo stesso modo.

Una formula sicuramente vincente quella introdotta nell’ambiente da Salvatore, un ambiente che vede troppo spesso rivalità e voglia di surclassare gli altri con ogni mezzo un punto centrale, al SEO&Love io ho invece visto amicizia e voglia di condivisione, un appuntamento questo che mi auguro mi vedrà presente anche nel 2018, con il possibile assedio addirittura dell’Arena di Verona.

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 1 LinkedIn 0 Filament.io 1 Flares ×

Google+ Comments



1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 1 LinkedIn 0 Filament.io 1 Flares ×