Ma veramente tu, Azienda anche molto famosa, credi che il modo migliore di fare business online sia questo? Mi sa che dovrai rivedere la tua strategia di web marketing perchè lo stai facendo nel modo peggiore possibile!

business-online-come-non-farlo

Il tono di questo post non vuole essere polemico ne provocatorio, ma è semplicemente la realtà oggettiva di quello che succede giornalmente nel magico mondo di internet, dove è tutto bello, tutto facile e chiunque si può permettere di fare business online, questo in teoria, nel momento dell’applicazione pratica però le cose sono un pò diverse, un pò tanto.

Ma veniamo subito al dunque della questione analizzando un caso reale che accade sistematicamente da un paio di mesi a questa parte, i soggetti in gioco siamo io da una parte, una grande Azienda molto conosciuta dall’altra.

Nel mio lavoro di consulente di web marketing, il target a cui principalmente mi rivolgo è quello della PMI italiana, conseguentemente, per stilare progetti complessi, ma anche per la pura consulenza, tendo a studiare bene il settore che di volta in volta mi trovo ad affrontare ed il modo migliore, come ben sanno coloro che “sono del ramo”, è studiare quello che fanno i big di tale settore e qual è la loro migliore strategia per fare business online.

Alcuni mesi fa mi sono trovato a dover preparare un progetto in un settore alquanto competitivo e come sempre faccio, mi sono rivolto alla diretta concorrenza per vedere come avevano impostato il loro sistema di web marketing e comunicazione, dopo appena una settimana di monitoraggio era chiaro che la loro strategia di marketing faceva acqua da tutte le parti!

In realtà la cosa in un primo momento mi ha lasciato abbastanza sorpreso, azienda famosa, brand conosciuto, prodotti di uso comune che vantano schiere di fedelissimi acquirenti ovunque, insomma il loro è un business a 360 gradi, online e offline, questa è la cosa strana, come è possibile che abbiano un sistema di comunicazione al cliente (o potenzialmente tale) del genere.

Dicevo che mi sono accorto subito che qualcosa non andava perchè la prima cosa che faccio quando voglio analizzare un concorrente è iscrivermi alla sua newsletter, termine a quanto pare poco conosciuto dallo stesso brand, in quanto questa di newsletter ha veramente ben poco.

Quando io mi iscrivo ad una qualsiasi newsletter, è perchè voglio delle informazioni su di te, quello che fai, cosa hai di diverso dagli altri che mi può far decidere di preferirti, in altre parole ti sto chiedendo un valore aggiunto, che mi permetta di abbattere quella barriera invisibile fra me, perchè anche se sei famoso io non ti conosco in quanto non ho mai acquistato niente prima d’ora e tu, che mi dovresti convincere in qualche modo a sceglierti.

Bene, dal momento della mia iscrizione è stato un susseguirsi continuo di offerte promozionali, fredde, generiche, totalmente impersonali e che non solo non mi hanno dato niente in termini di fiducia verso di te, ma anzi mi hanno fatto allontanare sempre di più dalla prospettiva di divenire tuo cliente.

Rimango dell’idea che il tuo “essere famoso” non ti giustifica ad adottare un sistema di comunicazione così pessimo, fare web marketing nel modo corretto non è certamente questo, mi stai comunicando solamente che il tuo unico interesse è fare la vendita e al più presto possibile, non ti interessa che io diventi tuo cliente in futuro? Perchè?

Ecco, ho voluto prendere spunto da questo episodio per mettere in guardia tutte le aziende che hanno improntato il loro metodo di business online sulla vendita a freddo, sappiate che oggi non è più così, un tipo di vendita del genere a mala pena era efficace un tempo nel mondo offline, oggi ci sono delle differenze troppo significative fra il marketing online e quello tradizionale, che ogni azienda che vuole entrare in business in modo corretto non può non considerare.

L’ho detto prima, il fatto di essere conosciuti come brand non da diritto automaticamente a poter fare una raffica di offerte senza dare niente di più come valore, ragion di più per cui, se l’azienda non è molto conosciuta e sta cercando di farsi spazio in quella che assomiglia sempre più ad una giungla, questo è il modo migliore per bruciarsi in partenza.

Attenzione quindi a come imposti il tuo piano di web marketing, perchè su internet le parole corrono veloci e specialmente le critiche ed i difetti sono le prime cose ad essere risapute, ancora più degli aspetti positivi, i clienti ed i potenziali tali vogliono sentirsi speciali, non pura fonte di reddito, vogliono essere coccolati da te, pretendono di essere al centro dell’attenzione.

Il tuo business online deve ruotare attorno al tuo cliente non al prodotto, crea un piano su misura del tuo cliente tipo, comunica con lui, fallo sentire importante, evita di trattarlo come un numero e vedrai che il tempo ti ripagherà di ogni tuo singolo sforzo fatto in questa direzione.

 

Pubblicato da Paolo

Sono un Consulente di Web Marketing prima di tutto per grande passione del settore. Mi sono avvicinato a questo "mondo" alcuni anni fa per puro caso e mi ha affascinato talmente tanto che ho voluto approfondire sempre più l' argomento tanto che, ho deciso, dalla fine del 2009, di far diventare questa mia passione una professione. Mi occupo principalmente di servizi per Acquisizione Clienti on line per conto di Aziende e Professionisti che vogliono trovare nuovi clienti sfruttando al meglio le potenzialità della rete e aiutandoli a capire quanto sia importante per chi intende promuoversi su Internet il concetto di "su misura".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.