La specificità che fa vendere anche il vu cumprà

0 Flares Filament.io 0 Flares ×

Forse la sola vista del titolo di questo post ti potrebbe far pensare che sono impazzito o che questo sia uno scioglilingua che mi è venuto in mente perché ho il cervello annebbiato dal caldo di questi giorni, invece no, prendo spunto da un fatto che mi è successo un paio di giorni fa per ribadire di come il concetto della specificità sia quanto mai importante oggi, sia nel mondo online ma anche in quello offline ed in tutti i settori.

27062009 savona venditori ambulanti abusivi vu cumprà fra i bagnanti sulle spiagge savonesi

Un paio di giorni fa fra un lavoro e l’altro sono riuscito a ritagliarmi qualche ora per fuggire dall’afa e dalla calura di questa settimana e mi sono letteralmente lanciato su una famosa spiaggia del litorale toscano in modo da iniziare una stagione balneare che come al solito negli ultimi anni sarà solo un mordi e fuggi per quanto mi riguarda.

Non mi ero ancora sdraiato che immediatamente sono stato assalito dal primo venditore ambulante che ha iniziato a propormi tutta la sua “preziosa” merce con il solito stile di sempre che si ripete di anno in anno e ovviamente con gli stessi prodotti; occhiali, braccialetti, collane, ecc, ecc..

Da qui in poi è stato un susseguirsi continuo di questi ragazzi di colore che macinano chilometri di spiaggia in lungo e largo per tutto il giorno vendendo tutti le stesse identiche cose e risultando dopo un po’ anche alquanto fastidiosi.

Premetto che non ho niente contro di loro, anzi in un certo senso li ammiro per la costanza che hanno, ma il fatto che ogni minuto ne passi uno a proporti sempre le stesse cose e dicendo sempre le solite frasi dopo un po’ di tempo risulta alquanto stancante, inutile negarlo, in 3 ore ne saranno passati 30 è normale che le persone prima o poi si infastidiscano da questa specie di pressing.

D’altra parte fanno pur sempre il loro lavoro, mentre i bagnanti lo hanno lasciato a casa e per qualche ora vorrebbero solo rilassarsi in tranquillità, cosa che invece a quanto pare non è possibile e in tutto ciò a me, ma credo anche a parecchi altri, è sempre venuta in mente una cosa; come possono sperare di vendere tutti sempre le stesse cose alle stesse persone?

Non pretendo certo di dire che questi ragazzi devono essere degli esperti di marketing ma la conferma che invece qualcuno di loro ha capito che quello che può fare la differenza è la specificità mi è arrivata invece dopo 2 ore che ero li e già aspettavo l’ennesimo venditore esordire con il solito rituale.

 

La specificità è oggi l’unico sistema per riuscire a vendere

specificità-unico-sistema-per-vendere

A metà pomeriggio è arrivato un ragazzo del Senegal che aveva con se un espositore gigante più una specie di valigia e che vendeva solo custodie per telefonini, soltanto quelle, ma per ogni telefono possibile ed immaginabile, dai primi cellulari agli smartphone più moderni.

Anche il suo modo di comunicare è stato molto diverso dagli altri fin da subito, in quanto lui non è arrivato proponendo la sua mercanzia ma ha esordito con il chiedere che telefono possedessi e qualunque esso fosse lui avrebbe avuto una custodia per me, anzi ha addirittura aggiunto che se avessi avuto delle esigenze particolari me l’avrebbe procurata come volevo nel giro di un’ora.

Attenzione a questo passaggio perché è determinante in ogni strategia di vendita, indipendentemente che tu stia cercando di vendere su una spiaggia o in un mercato da milioni di dollari il principio è lo stesso, qual è? Te lo spiego subito.

Lasciando da parte il fatto di portarmi il prodotto esattamente come avrei voluto in un tempo molto limite che molto probabilmente ha azzardato un po’ troppo, questo ragazzo ha capito che la specificità, il differenziarsi dagli altri è l’unico sistema per sperare di vendere di più.

Non solo, inconsciamente o meno questo non lo so, ha messo in pratica uno dei principi fondamentali classici del buon Seth Godin, ovvero; “Non cercare clienti per i tuoi prodotti ma crea prodotti per i tuoi clienti”, in questo modo parti da un punto di vista molto vantaggioso quando si parla di vendita, l’approccio esattamente contrario a quello messo in pratica dalla massa.

Riassumendo brevemente l’episodio, questo venditore ha capito che il voler vendere tutto a tutti non può essere più la soluzione vincente e si è concentrato solo su una categoria di prodotti non cercando di proporli per forza ma andando ad intercettare quale fosse l’esigenza del possibile cliente, in pieno rispetto di una strategia di web marketing sartoriale.

Sicuramente questo è un esempio in qualche modo estremo ma l’ho voluto raccontare perché mi ha molto colpito e come me anche tutti gli altri bagnanti presenti, perché in tutta la giornata è stato l’unico con il quale le persone si intrattenevano piacevolmente per diversi minuti ed è certo che alla fine della giornata lui è quello che ha venduto più degli altri.

La specificità ormai è alla base di tutti i tipi di vendita, dentro ad internet se ne parla ma sempre in pochi la mettono in pratica, nel mondo offline vale lo stesso identico discorso, a volte per cercare di avere più clienti bisogna eliminarne un po’.

La morale della favola è questa; come mai voi aziende italiane non volete mettervi in testa questo concetto e vi ostinate a voler vendere di tutto a tutti?

Sappiate che ormai questa è una politica perdente e se avete bisogno di qualche dritta in proposito conosco un vu cumprà che potrebbe insegnarvi molto sulle tecniche di vendita che funzionano :)

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 Filament.io 0 Flares ×

Google+ Comments



0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 Filament.io 0 Flares ×